Centro Ippico

Associazione sportiva dilettantistica “Le Torri”

L’Associazione sportiva “Le Torri” gestita dal sig. Giovanni D’Ambrosio è pensione per privati e scuola di equitazione per bambini ed adulti.
Le discipline insegnate sono il dressage e il salto ostacoli.
In estate da giugno a settembre e dal lunedì al venerdì si organizzano le settimane estive per i bambini dai 4 ai 16 anni.
I bambini rimangono in agriturismo tutto il giorno dalle 9.00 alle 17.00 a contatto con gli animali della fattoria e con i cavalli e usufruiscono del pasto genuino dell’agriturismo.
La domenica si effettuano i giri pony al costo di Euro 5,00 a bambino dalle 11.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 17.00.
Per informazioni in segreteria tel.  393-90.66.939
info@centroippicoletorri.com

 

L’ASSOCIAZIONE SPORTIVA LE TORRI EFFETTUA ANCHE IPPOTERAPIA 

Ippoterapia in Brianza

In collaborazione con l’ASD Incontro a Cavallo è possibile avvicinare al cavallo bambini e giovani caratterizzati da disabilità, disagi di vario genere ed a rischio di esclusione sociale attraverso progetti individualizzati di ippoterapia ed equitazione per disabili.

Le proposte equestri sono rivolte non solo a soggetti caratterizzati da deficit intellettivi o relazionali, ma anche a persone affette da disabilità motorie e difficoltà di carattere comportamentale, relazionale e disturbi di tipo psicologici.

Le riprese di ippoterapia ed equitazione speciale si differenziano in relazione alle specifiche esigenze dell’utente finale; la progettazione individualizzata che viene di volta in volta concordata tra lo staff tecnico e la famiglia o ente inviante è un’ulteriore aspetto che evidenzia la professionalità dello staff dei nostri tecnici.

Ove vi sia una specifica richiesta riconducibile all’ippoterapia è possibile promuovere interventi personalizzati atti a sviluppare le abilità residuali in chiave riabilitativa attraverso l’apporto del cavallo e della tecnica equestre.

In genere le proposte di equitazione per disabili iniziano con attività più squisitamente riconducibili alla rieducazione equestre, quindi un approccio più volto alla sfera educativa e riabilitativa, per poi eventualmente evolvere in attività sportiva a tutti gli effetti qualora vi siano i presupposti.

Le riprese di equitazione per disabili ed ippoterapia si realizzano prevalentemente in rapporto 1:1, ovvero lezioni individuali, dove il tecnico, coadiuvato dall’assistente che gestisce a mano il cavallo, impartisce non solo i primi rudimenti dell’equitazione, ma lo mette in condizione di sviluppare abilità residuali e trasversali per il benessere del cavaliere stesso.

Le attività si realizzano anche attraverso i cosiddetti “lavori a terra”: iniziative a corredo dell’attività svolta in sella che hanno l’obiettivo di lavorare per prendersi cura del nobile animale e conoscerlo, relazionandovisi da terra.

Nutrirlo, pulirlo, imparare a sellarlo ed a condurlo a mano… Una serie di attività volte allo sviluppo di trasversalità e competenze che hanno l’obiettivo di rendere la persona debole più efficace nella vita di tutti i giorni attraverso una attività entusiasmante e piacevole!

A chi è rivolta l’attività?

L’ippoterapia è ideale per quei soggetti colpiti da paralisi cerebrale, che presentano difficoltà di movimento o di coordinazione; grandi riscontri si possono altresì osservare quando l’intervento mediato dal cavallo è indirizzato a quei soggetti affetti da ritardo mentale o problemi relazionali.

E’ particolarmente indicata per i bambini o giovani affetti da disturbi pervasivi dello sviluppo, autismo, deficit dell’attenzione e sindrome di Down.

E’ da sottolineare che i nostri interventi, pur essendo ambientati in un ambiente ludico-ricreativo, si sviluppano su obiettivi specifici ed individualizzati, secondo procedure che incentivano la partecipazione attiva del praticante e sulla base delle sue reali abilità e predisposizioni.

L’approccio varia in base alle necessità e caratteristiche del praticante:

– sul piano fisico: la semplice attività di passo, unita a specifici esercizi, contribuiscono a correggere schemi posturali patologici e a migliorare i sistemi di equilibrio e coordinazione dei movimenti;

– sul piano psicologico: il cavallo, animale capace di incutere timore e attrazione allo stesso tempo, permette l’instaurarsi di una comunicazione non verbale con il cavaliere, densa di emozioni nuove con cui confrontarsi. Cavalcare, inoltre, regala una sensazione di dominio e libertà che va oltre il limite fisico o psicologico che la persona può provare, dandogli una conferma delle proprie potenzialità di controllo e rafforzando il suo senso di fiducia e sicurezza;

– sul piano psico-sociale: l’attività si svolge in un ambiente stimolante, ricco di relazioni interpersonali, nel quale la “disabilità” e la “normalità” si integrano fino quasi ad annullarsi. Quando vengono raggiunte sufficienti competenze tecniche che garantiscono una buona gestione del cavallo può essere incentivata la partecipazione a manifestazioni ludico-sportive di Special Olympics se il cavaliere dimostra interesse a questo tipo di iniziative.

Aperte le Iscrizioni

L’adesione alle proposte di equitazione per disabili ed ippoterapia promosse presso gli impianti equestri dell’agriturismo “La Camilla” di Concorezzo è sempre condizionata da un incontro conoscitivo con il nostro coordinatore di settore, sig. Lambruschi Roberto,  al fine di valutare insieme ai diretti interessati le potenzialità degli interventi assistiti con il cavallo e concordare possibili momenti infrasettimanali dove poter svolgere l’attività.

Sarà questa l’occasione per un confronto con la famiglia o l’ente inviante ed il nostro staff tecnico per verificare le soggettive esigenze ed aspettative, valutare le potenzialità dell’intervento, indirizzare al reperimento di eventuali certificati e provvedere alla compilazione dei documenti necessari all’inizio delle prime lezioni.

Per maggiori informazioni ed iscrizioni: www.incontroacavallo.it

Lambruschi Roberto (roberto.lambruschi@equitabile.it o 339/3783994)